sabato 22 gennaio 2011

Momenti di trascurabile senilità

Un anziano signore al supermercato.
Assomiglia un po' a mio nonno: stesso cappello, stessi occhiali, stessa statura, stessa età impressa nella mia memoria. Oggi pomeriggio non andrà alla partita, deve accompagnare sua moglie a teatro.
Si é beccato gli insulti del salumiere, ma con santa rassegnazione ha preferito il teatro allo stadio.

Mi sono ovviamente chiesta se ... ma per fortuna non mi sono data una risposta.

Mentre facevamo tutti la fila delle 13 alla cassa, tra sbuffi e vari lamenti, se non improperi, l'anziano ha cominciato a raccontare barzellette.

"Cosa ha detto la moglie di Einstein la prima notte di nozze?" "Che fisico!"

Ecco, io vorrei invecchiare così.