martedì 2 agosto 2011

Cose da grandi

Andare al mare con un amichetto e la sua mamma, SENZA Corie;

scegliersi da sola i vestitini, e fare i capricci per essere cambiata tre o quattro volte al giorno;

andare a vedere le catacombe e fare domande alla guida: come mai non c'erano i pavimenti? a cosa serviva quella spada? e quel pozzo?

andare con la mamma di sera a vedere il Lago dei Cigni della Compagnia del balletto della Macedonia ;

fare la damigella d'onore al matrimonio dei Bratter Junior;

rispondere scontrosa e ostile, tanto da non sapere bene se ha davvero quatto anni, o se per caso ne ha compiuti 14 e non me sono accorta;

mangiare pasta con le zucchine;

addoermentarsi chiedendo perché mai i dinosauri si sono estinti;

mangiare la pesca;

sentirsi in competizione con ogni essere di sesso femminile all'incirca della sua età;

non volere uscire di casa senza una collanina e un braccialetto;

volersi lavare le mani prima di pranzo senza che nessuno glielo ripeta;

ostinarsi a mettersi il prendisole in una serata di pioggia "perché altrimenti non è elegante";

dichiarare apertamente di volere da grande insegnare filosofia, per scoprire che  cosa è il bene e che cosa il male;

pretendere di essere rassicurata in merito alla sua beltà e eleganza, nonchè sulle sue doti artistiche e intellettuali.


E adesso Corie si chiede cosa saranno mai i quattordici anni.
Posta un commento