lunedì 5 settembre 2011

Sarà perché ti amo

che quando la mattina vado via e tu non mi hai dato un bacino ho il mal di stomaco per tutta la giornata;

che quando mi prometti che vieni al supermercato con me e poi rimani a giocare a casa la spesa non ha lo stesso sapore;

che quando fai quegli sguardi duri vorrei leggere nei tuoi pensieri;

che quando fai i capricci e mi ricatti dicendo che voglio più bene a Bimbo puntualmente ci rimango male, ma non posso fartelo vedere; 

che quando comincerà la scuola sarò gelosissima sapendo che qualcun altro verrà a prenderti al posto mio;

che a volte questo amore mi sembra un calesse;

che quando ti rimprovero mi vengono in mente tutti i lati positivi che hai;

che ho sempre mille dubbi e 9 volte su 10 sbaglio;

che quando diciamo la stessa cosa contemporaneamente sono poi felice tutto il giorno;

che quando mi fai delle domande, di quelle che fai tu, che poi i discorsi durano ore, mi sento tanto orgogliosa di te;

che quando sei così così come sei, so che sono io che devo superare  la mia (scarsa) pazienza, la mia (scarsa) fantasia,  e provare a insegnarti ad essere come io stessa non sono.

L'amore é complicato, anche a quattro anni.
Posta un commento