venerdì 10 febbraio 2012

Piacere, Corie Bratter


La mia passione per il film A piedi nudi nel parco è viscerale, a tratti delirante.
A volte penso che mi sono innamorata così tanto di Paul perché mi ricordava il personaggio interpretato da Robert Redford.

Perché in questo film c'é un po' il segreto dell'Amore.

Una giovane ragazza appassionata e passionale

"Quello era un bacio? Amico, se d'ora in avanti la musica sarà questa non disturbarti nemmeno a tornare!"

pasticciona e casinara
(la mansarda al quinto piano senza ascensore, e per di più col soffitto bucato a febbraio, perciò ci nevica dentro, il letto appena comprato che non entra in camera),

ironica e pronta a fare amicizia con le persone più improbabili (che dire di Victor Velasco),

con una madre composta e razionale
(Ethel Banks, vi ricordate la faccia che fa quando Corie le mostra la casa? oltre al fatto che devo a lei la frase di introduzione al blog)

e Paul: composto, introverso, pignolo e razionale e realista.

E così la romantica ed esuberante Corie scoprirà che nella sua vita  vuole un uomo proprio come Paul, con la sua compostezza, la sua razionalità, la sua stabilità, la sua prevedibilità, i suoi silenzi, le sue facce eloquenti..... o quello era il mio, di Paul?

Questo post partecipa al giveway di Matrioska, Why's your name?

Partecipate numerosi!

6 commenti:

Puffola Pigmea ha detto...

sei una romanticona :)

Parola di Laura ha detto...

che bello questo post <3

Palmy ha detto...

Un film che ho visto e rivisto! Lo trovo simpaticissimo, soprattutto quando il postino arriva con il fiatone!

Maggie ha detto...

...e questa notte si dorme a destra...
..ha prenotato la signora Bratter? mia mamma è qui?
...nella vita c'è chi è attore e spettatore. a te paul piace guardare..
...chiediamo il divorzio, ma se non è ancora arrivato il certificato di matrimonio??

lo ADORO!!! anche Mr. F è come Paul, e per (anche) per questo lo amo!!

Cristina ha detto...

Il mio secondo appartamento da studentessa a Trieste, era al quinto piano senza ascensore..Quando arrancavo per le scale pensavo spesso a questo film e sorridevo, sperando che un giorno avrei trovato qualcuno che mi aspettasse in cima alle scale..L'anno dopo mi trasferii in un appartamento sempre al quinto piano, ma con ascensore..Avevo fatto un progresso, ma lui arrivò mooolti anni dopo..a cercare di mettere un po'di razionalità nella mia esistenza :) Grazie Corie per avermi fatto ricordare un film tra i miei preferiti :)

Adry le tre gonne di villa p. ha detto...

Io questo film non l'ho visto, per un semplice motivo: ogni volta che lo passano su sky è iniziato e io odio vedere i film iniziati. Mi sono sempre ripromessa di vederlo perchè so che è davvero carinissimo.