venerdì 30 marzo 2012

Il venerdì del libro: Colazione da Starbucks

L'ho comprato perché:

- era in offerta remainders su BOL (l'ho pagato meno di 4 €)
- la recensione di Chiara mi aveva incuriosita
- mi piacciono le storie di donne e dell'Iran moderno

Una ragazza iraniana riceve come regalo dai genitori un viaggio in Arizona, che ha più il significato di un invito alla fuga che il dono di un viaggio di piacere.
Solo che Tamila ha a disposizioni solo tre mesi per cercare marito e poter rimanere in America (causa scadenza del visto), e così la sorella che vive già lì le organizza ogni genere di incontro con i ragazzi iraniani immigrati.
Da una parte gli incontri con tipi uno più bizzarro dell'altro, e dall'altra le sue prime conoscenze con i ragazzi americani creano una serie di situazioni da commedia degli equivoci, che ne fanno una divertente chick lit a lieto fine.

Per chi vuole avere un'idea del modi vivere delle donne iraniane senza arrabbiarsi troppo: l'ironia e il romanticismo sono i veri protagonisti di questo romanzo.
Praticamente  l'opposto di Viaggio di nozze a Teheran.

Questo post partecipa ai Venerdì del libro di Homemademamma.

14 commenti:

alessandra ha detto...

anche io lo metto tra i desiderati :-D
Mi ispira!

Corie Bratter ha detto...

:)

Stefy ha detto...

Stavo aspettando questo post :D mi attivo allora nella ricerca!!!

SuSter ha detto...

Un punto di vista originale sull'interculturalità!
hai ragione: a volte queste incursioni nel diverso femminile ti fanno arrabbiare troppo. Meglio qualcosa di leggero e alieto fine. Sembra simpatico!

°gracy° ha detto...

Questo libro è carinissimo, l'ho letto qualche anno fa, e mi è piaciuto tanto!

la povna ha detto...

Molto interessante: non conoscevo e mi intriga molto!

Michela ha detto...

L'ho visto diverse volte in libreria, ma in questo periodo di tempo (che in realtà dura da parecchio) non sono propensa verso questo tipo di letture. Ma prendo nota, ed al momento opportuno ci farò un pensierino. Grazie.
Michela

Gaia ha detto...

l'ho letto e a me è piaciuto abbastanza!
Molto carino il tuo blog!
posso invitarti a far visita al mio?
l'ho creato pochissimi giorni fa ma è già partito benissimo! :)
ciao ciao Gaia

Gaia ha detto...

l'ho letto e a me è piaciuto abbastanza!
Molto carino il tuo blog!
posso invitarti a far visita al mio?
l'ho creato pochissimi giorni fa ma è già partito benissimo! :)
ciao ciao Gaia

Maggie ha detto...

qquesto titolo srmbra fare proprio per me. chissà se si trova in versione spagnola qui negli USA! grazie per la recensione!!

Lena ha detto...

mi ha proprio incuriosita questa tua recensione.
Se mi capita di adocchiarlo in libreria forse lo prendo, non costa neppure molto [di solito queste Collane di letteratura rosa sono economiche].
buon fine settimana

Stefania ha detto...

E' un libro di cui ho sentito tanto parlare ma che ancora non ho letto... Mi hai incuriosita al punto giusto!

Chiaretta ha detto...

Eccomiii mi ero persa il tuo post! Ti è piaciuto quindi? Mi fa piacere.. io non so quante volte l'ho letto! :D Grazie per la citazione ;-)
bacissimi cara

ha detto...

Me l'ero persa, interessante prendo nota. ciao!