venerdì 30 marzo 2012

Il venerdì del libro: Colazione da Starbucks

L'ho comprato perché:

- era in offerta remainders su BOL (l'ho pagato meno di 4 €)
- la recensione di Chiara mi aveva incuriosita
- mi piacciono le storie di donne e dell'Iran moderno

Una ragazza iraniana riceve come regalo dai genitori un viaggio in Arizona, che ha più il significato di un invito alla fuga che il dono di un viaggio di piacere.
Solo che Tamila ha a disposizioni solo tre mesi per cercare marito e poter rimanere in America (causa scadenza del visto), e così la sorella che vive già lì le organizza ogni genere di incontro con i ragazzi iraniani immigrati.
Da una parte gli incontri con tipi uno più bizzarro dell'altro, e dall'altra le sue prime conoscenze con i ragazzi americani creano una serie di situazioni da commedia degli equivoci, che ne fanno una divertente chick lit a lieto fine.

Per chi vuole avere un'idea del modi vivere delle donne iraniane senza arrabbiarsi troppo: l'ironia e il romanticismo sono i veri protagonisti di questo romanzo.
Praticamente  l'opposto di Viaggio di nozze a Teheran.

Questo post partecipa ai Venerdì del libro di Homemademamma.
Posta un commento