lunedì 11 gennaio 2016

Il profumo delle foglie di limone [Reading challenge LGS]



Spagna, giorni nostri.
Una ragazza al quinto mese di gravidanza si ritrova coinvolta nella vita di due anziani coniugi.
La loro bellissima villa, la loro cordiale ospitalità la illude di aver trovato finalmente un po' di tranquillità, e una speranza di guadagno e futuro.
Ma poi conosce Julián, un anziano ex repubblicano ed ebreo, detenuto nei campi di concentramento. Julián  non è lì per caso: prima di morire il suo migliore amico gli ha segnalato la presenza di vecchi nazisti, e lui è lì per smascherarli. Ed ecco sgretolarsi la fragile apparenza della coppia e dei loro amici. Sandra apre gli occhi, e deve fare i conti con una verità a cui non era preparata, lontana, sembra, mille anni luce dalla sua vita, eppure così palpabile.

Ritengo questo libro miracolato. L'ho letto con le aspettative di chi si avvicina ad un best-seller dalla trama interessante. 
Il soggetto poteva essere senz'altro originale nel suo genere, ma certe scene e certi sviluppi risultano inverosimili e insostenibili.
Rimane poi una domanda costante per tutta la lettura: cosa vuole fare esattamente Julián? Le sue intenzioni rimangono confuse.
La parte interessante del libro, che però poteva avere più spazio, è l'incontro spiazzante di una giovane ragazza con un passato che sembra sepolto, e che invece è vivo e impunito.
Ne esco poco convinta, e molto delusa.

 
Titolo:Il profumo delle foglie di limone
Autore: Clara Sanchez
Pubblicazione: Milano : Garzanti, 2011
Questo post partecipa al Reading Challenge LGS 2016 nella categoria: libro che ha un alimento nel titolo.
Posta un commento