giovedì 15 ottobre 2020

Compito di religione (I liceo)

 Conosco Bimba da circa 14 anni, e, in questo periodo, ogni giorno, mi sorprendo a scorgere in lei tratti nuovi, mai visti. 

E' sempre lei, quella bimba autonoma a e collaborativa, a cui piace ridere, poco leziosa, poco espansiva, con quello sguardo penetrante che pretende il suo tempo e i tuoi spazi, ma, indubbiamente, sta diventando donna. 

Erge nuove strategie di difesa, cerca ideali per cui combattere, nuovi spazi di espressione, traguardi piccoli e grandi a cui ambire con la sua determinazione. 

Ha di bello che conosce molto bene l'autoironia; ha di grande che, se crede di fare il bene, non si perde in false timidezze. 

Ha di rischioso che la sua ostinazione può facilmente diventare testardaggine, che stenta a scendere a compromessi  a sentire ragioni diverse dalle sue, come d'altronde è normale alla sua età. C'é di affascinante per me che, mentre la osservo fare le sue scelte e prendere strade tutte sue, che io mai avrei battuto, rimango qui, ferma, guardandole sempre le spalle, però.

 

Parlate, in poche righe, di vostra figlia.

Nessun commento: