venerdì 18 febbraio 2011

Tappe importanti

Prima di diventare mamma, sono diventata zia.
E le nipotine, si sa, nel cuore delle zie sono un po' come delle figlie.
Si ha per loro quell'affetto profondo di chi le ama e le conosce anche se non le vede spesso, anche se abitano a 800 km di distanza.

MG ha 6 anni, e va in prima elementare. E pochi giorni fa ha avuto la sua prima pagella: tutti 8 e 9.
Mio fratello e sua moglie orgogliosissimi.
Commento di MG, con tanto di faccia eloquente: "Schifosissima questa pagella. Volevo tutti 10."

Da qui é partito il giro di telefonate a tutto il parentado, per convincerla che é stata bravissima. E zia Corie non si é tirata indietro.

"MG, sei stata super, siamo tutti orgogliosi di te. Sai che il tuo papà non predeva questi voti così belli?"

"Davvero, zia? E quanto prendeva?"

O_O. Forse mio fratello non aveva impostato allo stesso modo l'incoraggiamento alla figlia ...

"Ehm ... 6 e 7 ... Invece zia Corie era brava, proprio come te."

[Meglio essere vaghi e passare e esempi positivi, ndr.]

"Forse non ho avuto 10 perché mi distraevo ..."

Che tenerezza questa piccina, così piccola e già così lucida nel sapersi valutare.

E che strano attribuire ai bambini un voto numerico, che li etichetta e li identifica così nettamente e senza sfumature dopo solo quattro mesi di scuola, in un processo così complesso come è l'approccio all'apprendimento.

E menomale che non ho fatto la maestra elementare ... solo il pensiero di dover combattere con una come Corie Bratter ...

4 commenti:

Stefania ha detto...

Ciao. Piacere di conoscerti! Ad averne di schifosissime pagelle così! ;-)
ma che bella la tua famiglia!!!!

Corie ha detto...

Ciao stefania, benvenuta.
Vero, ci metterei la firma. ma comunque vada ... sarà un successo ...

Anonimo ha detto...

Stresso copione in casa mia: Caterina (quinta elementare) non si schioda dal 10, Giorgio (terza elementare) alterna 9 e 10, quindi Marco (anche lui in prima elementare come tua nipote) ha vissuto la sua prima pagella con molti 8, qualche 9 e un paio di 10 come un fallimento assoluto. Noi abbiamo provato a incoraggiarlo, a dirgli che le maestre non possono ancora sbilanciarsi dopo così poco tempo, abbiamo festeggiato la sua pagella con un regalino... ma rimane la sensazione che i voti alle elementari siano tarati talmente verso l'alto che un 8 equivalga a un gravemente insufficiente. Per consolare Marco l'unica cosa che ha funzionato è stato dirgli che Giulia (penultimo anno di liceo classico) aveva anche qualche 7, quindi una pagella peggiore della sua... ;)

Corie ha detto...

povera nipotina mia ... non ha fratelli maggiori né cuginetti ...
solo mamma e papà ... ma non posso farle cadere un mito così presto (...)