mercoledì 9 febbraio 2011

Looking for a feeling

Incontrarsi non é difficile.
Può succedere ad una festicciola di bimbi, o accompagnando i figli a scuola, o al parco la mattina con quelli più piccoli. Ci si può incontrare aspettando che l'ora di sport finisca, in spiaggia, o semplicemente andando a trovare le amiche sapendo che anche loro sono lì.
E così si comincia a guardare con occhi diversi: sarà dolce, sarà affidabile, si saprà far rispettare, saprà cucinare, saprà trovare giochi sempre divertenti ????
Corie e la sua amica P. oramai hanno l'occhio allenato.

Bruciate da qualche rifiuto e da qualche esosa richiesta, ma alla ricerca di qualche ora di libertà pomeridiana, oramai sanno bene come flirtare con le baby sitter.

Le armi sono le stesse di un tempo, forse un po' arrugginite ... ma per fortuna sempre valide.
Dopo qualche ora di osservazione, con un po' di imbarazzo, quello di chi sa che ci si avvicina con un unico scopo, scatta l'approccio: un bel sorriso, un po' di complimenti adulatori, qualche domanda puntata per sondare l'affidabilità e le referenze, una vaga domanda circa il compenso ...  e un vaghissimo accenno al numero di bambini da intrattenere ...

... e venerdì pomeriggio é sempre più vicino ...