giovedì 3 febbraio 2011

Ubi maior

Mannaggia. Era tutto perfetto.
Domani io e Paul facciamo 5 anni di matrimonio, e il mio festeggiamento sarebbe cominciato dalla mattina.
L'appuntamento era già fissato. Domani dalle 10 alle 14 non ci sarei stata che per un solo uomo.
Quello che ha il lampadario del bagno come quello (futuro) del mio salotto.
Gà bramavo la poltrona col massaggio per lo shampoo, la sauna per i capelli, il mio romanzo che avrei finito aspettando che si asciugase il colore, il massaggio della shampista, l'estetista uomo inginocchiato che mi fa il manicure (che vedere un uomo inginocchiato che ti fa le mani é una piccola goduria in più ...).
Il vestito per la sera già comprato. Il gioiellino quello che  SICURAMENTE mi regalerà Paul.
I bambini dai nonni. La cena al ristorante fashion già prenotata. Il film già scelto.
MA
un piccolo particolare NON trascurabile purtroppo ha rovinato i miei goduriosi progetti.

Il Capo ha detto NO.
"Niente da fare Corie, domani mattina devi essere in ufficio."

come in ufficio??? niente massaggio... niente colore ... niente uomo inginocchiato a curarmi le mani???
"Ma scusi, capo, domani è il mio anniversario, e ci tenevo a sistemarmi un po' ... "
"Stai bene così, non ne hai bisogno."

[Se voleva sembrare democratico con questa captatio benevolentiae non c'é riuscito per niente]
  
"Beh, questo lo dice lei, chissà che ne pensa mio marito .."

E così Cenerentola domani sera assomiglierà ancora una volta alla sorellastra.