domenica 13 febbraio 2011

Una domenica particolare

C'é uno strano silenzio in casa. Bimba ha la febbre molto alta. Dorme da circa 24 ore con intervalli di mezz'ora. In quella mezz'ora ha rovesciato quello che ha mangiato da una settimana a questa parte.

Bimbo é stato preso da un raptus di sonno inaspettato, e si addormenta ogni tre ore. E in quelle tre ore di veglia é riuscito a
rompere il lume di ceramica dell'ingresso, caduto a circa un millimetro da lui senza farsi un solo graffio,  
e a buttarsi di testa dal seggiolone, ma per fortuna Paul lo ha acchiappato per la maglietta, stile bungee jumping.

Due miracoli in una sola giornata, non é poco.

Se a ciò si aggiunge che:
sono riuscita a leggere 50 pagine del mio libro nel pomeriggio;
ho dormito per ben mezz'ora dopo pranzo;
a Messa sembrava che i miei vicini di banco volessero darmi tutti il segno della pace, quasi che avessi scritto in faccia che ho una figlia  a casa con il virus più malvagio della stagione;
ieri ho comprato la nutella;
la vicina per la prima volta in cinque anni questa domenica ha cucinato senz'aglio

nonostante voglia fortemente io la febbre della mia Bimba, tuttavia ho qualcosa per cui ringraziare anche oggi.
Posta un commento