mercoledì 23 febbraio 2011

Una giornata in casa

Piove a dirotto. E Bimbo ha avuto la febbre altissima tutta la notte. E noi una notte tremenda insieme a lui.
Oggi é mercoledì, e con queste premesse il turno a casa dei nonni é saltato.
Paul è a casa in convalescenza, finalmente uscito dal tumulo della camera da letto. 
Bimba è arrivata a scuola talmente tardi che la maestra pensava non andasse più.
Nonostante la febbre Bimbo ha imparato a dire "Pippo" e "palla".
Mi sono lucidata i piatti che aspettavano dalla cena con nonna A.
Mi sono fatta il manicure che aspettava da tempo immemorabile.
Ho cucinato a pranzo, cosa che non succede mai, raramente di domenica.
Ho simulato i versi degli animali della fattoria per gran parte della mattina.
Sono andata  a prendere Bimba a scuola, cosa che non succedeva da tempo immemorabile. E che mi manca più di tutte.
Mi sono sorbita il pianto di Bimba per tutto il tragitto casa-scuola perché l'ho obbligata a mettersi il cappellino.
Ho assistito allo spettacolo casalingo della recita di fine anno.

E ho dimenticato il mio lavoro per un giorno intero.
Ogni tanto ci vuole.
Posta un commento