martedì 21 giugno 2011

Amici da spiaggia

Bimba è in cerca di nuovi amichetti. 
Guarda le comitive delle bambine un po' più  grandi di lei che giocano insieme.
Le guarda, e vorrebbe partecipare, o semplicemente vorrebbe avere anche lei qualcuno della sua età con cui giocare.
La compagnia quotidiana di un unenne e di tanti "grandi" può far nascere di questi desideri.

Non lo dice, ma Corie è stata una bimba timida, e riconosce lo sguardo di chi aspetta un gesto che possa fare coraggio.

Ieri pomeriggio, tornata dal lavoro, Corie ha portato i suoi bimbi in spiaggia.
C'erano sì e no dieci famiglie, di cui la metà senza figli. E' già tanto per un lunedì pomeriggio di giugno.

Bimba si avvicina a due bambine di sei o sette anni. Si avvicina, le guarda. Aspetta.
E Corie la lascia fare. Fino a quando una delle due non le rivolge la parola:
"Ehi Bimba, che vuoi? ci lasci in pace?"

Il cuore di mamma Corie é già in pezzi, e vorrebbe arrabbiarsi, e vorrebbe dirle che sono solo due bimbe antipatiche e smorfiose, e che non meritano la sua compagnia.
Ma Corie sa che anche Bimba sa essere antipatica e smorfiosa.
Soprattutto sa che Bimba deve imparare a gestire queste cose da sola.
Corie sa che non può insegnare a Bimba come si deve reagire a un piccolo rifiuto, e tantomeno intervenire, anche se vorrebbe tanto.

Perciò Corie la lascia fare. E la osserva.
E vede una Bimba tornare dalla sua mamma senza dire niente. Senza commentare quello che é successo. Senza raccontare che ci è rimasta male, che voleva fare amicizia, che le hanno detto di no: come avrebbe fatto Corie alla sua età.
E Corie pensa a quanto questa timida Bimba che le assomiglia tanto sia invece così simile a Paul.
Posta un commento