giovedì 4 febbraio 2016

Save the date

L'anno zero fu vietato ai minori, perciò sorvoliamo.
Il primo fu pure a letto, ma con un pancione di circa 10 kg e una salute alquanto precaria
Il secondo fu in un bel ristorante, forse per la seconda volta da soli, da quando eravamo in tre;
Il terzo fu quando perdemmo l'aereo, e lui tornò a prendere me e Bimba all'aeroporto;
Il quarto fu a casa una bella tavola apparecchiata, noi tre, e Bimbo nel pancione;
Il quinto fu quando non arrivammo al bel ristorante, perchè lei si sentì inspiegabilmente male in macchina;
Il sesto fu decisamente in un altro bel ristorante;
Il settimo fu l'ultimo in cui eravamo in quattro;
L'ottavo fu il primo in cui eravamo in cinque;
Il nono fu una serata in due;
ed ecco il decimo.
In questi anni imperfetti, che si pesano a lordo del tempo, e al netto delle distanze, ma che sono passati davvero in un soffio, i migliori auguri li facciamo a noi.
Quello che abbiamo imparato, tra cambi di pannolini, crisi preadolescenziali e prenotazioni di navi e di aerei è che di un bel tifo in un matrimonio ce ne è sempre bisogno.


Posta un commento